home > Disturbo dell' Attenzione

Disturbo dell' Attenzione

Il Disturbo  dell’Attenzione è un problema neurologico che interessa il bambino fin dai primi mesi di vita, che si protrae nell’infanzia, nell’adolescenza e nell’età adulta.

Si  può presentare associato all’iperattività e in questo caso si parla di deficit dell’attenzione con iperattività.

Le caratteristiche  principali di questo deficit  sono rappresentate da difficoltà di attenzione, impulsività e iperattività, questi tre elementi possono essere presenti in proporzione diverse e non sempre insieme,

 I bambini interessati da questo problema fanno molta fatica a mantenere l’attenzione e a concentrarsi, hanno la tendenza ad agire senza pensare a quello che stanno facendo, hanno delle difficoltà a modificare il loro comportamento sulla base dei loro errori e non riescono a stare tranquillamente seduti per lunghi periodi di tempo.


Per avere rilevanza clinica, la comparsa di alcune di queste manifestazioni deve aver luogo prima dei sette anni ed essere presente da almeno sei mesi. In altri termini, un bambino non sviluppa un problema di deficit dell’attenzione da un giorno all’altro, la presenza dei sintomi deve, infatti, protrarsi per un periodo relativamente lungo.


Non esistono due bambini con deficit dell’attenzione con le stesse identiche caratteristiche, ad esempio, un bambino può avere difficoltà a concentrarsi ed essere impulsivo senza essere iperattivo

 Se un individuo, bambino o adulto che sia, soffre del disturbo da deficit dell'attenzione (ADD), non è in grado di mantenersi concentrato. Questa incapacità può essere osservata nel corso dei primissimi anni di vita e durante l'infanzia, ma diventa particolarmente evidente una volta che va a scuola, e richiede un'attenzione immediata per aiutarlo ad avere un rendimento migliore e a ottimizzare la sua efficienza.

I bambini affetti dal disturbo da deficit dell'attenzione hanno bisogno di tutti i mezzi di supporto possibili nella loro lotta per sconfiggerlo sia a casa che in ambito scolastico.

I genitori vengono considerati i compagni più importanti a tal proposito, ma anche gli insegnanti sono incredibilmente utili.

I bambini che hanno l'ADD possono mostrare sintomi ed esigenze diversi. Di conseguenza, è importante valutare ogni singolo caso per individuare i punti di forza e le sfide personali, affinché vengano messe a punto strategie efficaci con il fine di supportare l'apprendimento.

I genitori dovrebbero avere un buon rapporto con gli insegnanti. È fondamentale che condividano tra di loro le proprie osservazioni ed esperienze con il bambino e quello che capiscono al riguardo.

All'insegnante vanno comunicate anche le terapie, e i relativi progressi, che fa il bambino. Questo permette  loro di impostare di conseguenza le lezioni, affinché le ore che lo studente trascorre a scuola siano proficue .

 

Il bambino ha bisogno di disciplina. I ragazzini che soffrono di ADD rispondono effettivamente bene di fronte a una vita strutturata e ordinata .

Per questo motivo occorre insegnargli a essere il più organizzato possibile:  deve essere  assistito  affinché tenga in ordine in una maniera sistematica tutto quello che usa e che gli serve.

Il bambino va incoraggiato a fare le cose da solo, perché così imparerà a organizzare tutto e capirà che è facile trovare quello che gli serve se non vive nel caos.

Un bambino che ha questo disturbo dà molta importanza alle lodi, all'apprezzamento e alle parole gentili, perché lavora sodo per ottenerli, e non sempre gli riesce tutto bene. Viene invece per lo più demotivato dal rinforzo negativo. Devono pertanto essere evitate le parole come “pestifero”, “maleducato, “scortese”, “sconsiderato” o “pigro”.

E’ molto importante dimostrare apprezzamento per le sue conquiste  e ricompensarlo quando si comporta bene, anche se per un occhio esterno può sembrare di poco conto quello che fa; per lui potrebbe essere un piccolo passo verso un conseguimento più grande.



Disturbi Psicologici infantili


Studio Psicologa Bologna

Via delle Lame n. 44, Bologna.
Via Nazario Sauro n. 17, Fucecchio (Firenze)

Mobile: 339.8550707
E-mail:mail@alicesalmi.it
Riceve tutti i giorni, solo su appuntamento.

Contattami