home > Fobia sociale e fobie specifiche

Fobia sociale e fobie specifiche

Secondo il DSM-IV la Fobia Sociale è caratterizzata da una eccessiva ansia suscitata da situazioni o prestazioni sociali che, come avviene in tutte le fobie, determina,  di frequente, condotte di evitamento. La persona che soffre di Fobia Sociale riconosce l'irrazionalità e l'esagerazione della propria paura ma, purtroppo, non riesce a controllarla.

Il soggetto vive perennemente in un conflitto interno relativo al desiderio di esibirsi contrapposto a quello di non esibirsi, vuole mostrarsi e nello stesso tempo nascondersi.

L'esibizione viene così  colpevolizzata e la persona che vive il desiderio di esibirsi si sente colpevole e si vergogna.

E' molto importante sapere quali sono le situazioni sociali che creano questo stato di disagio e che cosa rappresentano per la persona che vive questa particolare tipo di Fobia.

Anche per la Fobia Sociale è importante conoscere il periodo e le circostanze in cui si è manifestata.

 

FOBIE SPECIFICHE

La fobia specifica "è caratterizzata da un'ansia clinicamente significativa provocata dall'esposizione a un oggetto o a una situazione temuti, che spesso determina condotte di evitamento" (DSM-IV)

La persona è consapevole sempre dell'eccessività e della irragionevolezza della paura che vive ma che, comunque , non riesce a controllare. Il prezzo del controllo dell’ansia è la creazione di una  nevrosi fobica: cioè gli oggetti e le situazioni temute si vivono come oggetti interni paurosi. La paura viene quindi proiettata all’esterno e spostata sull’oggetto temuto.

Alcuni esempi di Fobie Specifiche (descritte dal DSM-IV).

Tipo Animali. Il soggetto dimostra una esagerata paura verso uno o più generi di animali. L'esordio di questa Fobia avviene nell'infanzia.

Esistono altri diversi tipi di fobie tra le quali la paura di precipitare quando si è lontano da mezzi di supporto fisico, oppure i rumori forti  o le maschere possono provocare fobie soprattutto nei bambini.

Esiste infatti la possibilità che una paura, o un’emozione troppo forte possa provocare nel soggetto

  • Tremori
  •  vomito,
  • senso di soffocamento

L’intervento terapeutico, secondo l’ottica cognitiva, è indirizzato verso l’individuazione dei pensieri disfunzionali, irrazionali, la loro messa in discussione e la sostituzioni di questi con pensieri alternativi razionali.



Disturbi Psicologici degli adulti


Studio Psicologa Bologna

Via delle Lame n. 44, Bologna.
Via Nazario Sauro n. 17, Fucecchio (Firenze)

Mobile: 339.8550707
E-mail:mail@alicesalmi.it
Riceve tutti i giorni, solo su appuntamento.

Contattami